Esposizioni 2019    Esposizioni 2018  Esposizioni 2017  Esposizioni 2016 
 
L'esposizione a Berlino come riportata in  
 
 
 
https://www.ildeutschitalia.com/ 
“Plastic contamination” alla Lacke & Farben di Berlino 
Sabato 13 aprile prende il via la personale di Emanuela De Franceschi alla galleria "Lacke & Farben", nell’ambito della rassegna La solitudine dell’Angelo a cura di Giammarco Puntelli.  
 
Sabato 13 aprile alle ore 17 sarà inaugurata, presso la Galleria Lacke & Farben, in Brunnenstrasse 170, a Berlino, la mostra personale di Emanuela De Franceschi intitolata “Plastic contamination”, a cura di Giammarco Puntelli
La personale si colloca all’interno de “La solitudine dell’Angelo”, progetto ideato e diretto da Giammarco Puntelli che coinvolge opere di oltre 30 artisti contemporanei fra i più importanti in Italia, in un evento che farà tre tappe: Pinacoteca di Assisi, Galleria Lacke & Farben di Berlino (dal 1 settembre al 31 ottobre con inaugurazione il 31 agosto alle ore 17), Museo Nazionale di Tirana. All’interno del progetto internazionale sono stati scelti sette maestri per essere protagonisti di mostre personali alla Lacke & Farben. 
La personale di Emanuela De Franceschi seguirà un percorso di mostra articolato sulla sua storia artistica, le collaborazioni eccellenti, la sua continua ricerca su una rappresentazione che risente, attraverso una sapiente tecnica, della lezione del passato e della perizia della realizzazione. È nata a Roma dove vive e ha lo studio ai Castelli Romani. Da una partenza figurativa è ultimamente interessata allo studio della scomposizione/frammentazione/movimento della figurazione. Ha frequentato gli artisti Silvio Bicchi, Anna Esposito, Melchiorre Melis, la Scuola Libera del Nudo dell’Accademia Romana di Arti Figurative, la Scuola Romana di Fumetto. De Franceschi ricerca nella composizione un rapporto e un equilibrio. La classicità delle immagini la sollecita a trovare un nuovo linguaggio che la colleghi al contemporaneo. I materiali che utilizza sono colori acrilici, colori ad olio, paste acriliche, pigmenti minerali, vetri, foglia d’oro. La sua ricerca si è evoluta attraverso cicli che, di volta in volta, hanno affrontato da diverse angolazioni il tema dell’immagine. Nel 2018 sue opere sono state selezionate per la direzione artistica Pace e Amore alla Grande Moschea di Roma, patrocinata dal Ministero Beni e Attività Culturali, dalla Regione Lazio, e da una serie di ambasciate ed istituti internazionali, sempre sotto la direzione artistica di Giammarco Puntelli. 
Hanno scritto per lei: Faccenda, Puntelli, Sensi, Radini Tedeschi, Mammucari, Bicchi, Esposito, Minetti, Oliva. Sue opere sono presenti in numerose pubblicazioni, tra queste ricordiamo il “Catalogo dell’Arte Moderna. Gli artisti italiani dal primo Novecento ad oggidell’editoriale Giorgio Mondadori e le collane “Le Scelte di Puntelli e Profili d’Artista”, sempre edite dalla Giorgio Mondadori. All’interno della mostra ci saranno delle sale dedicate a un ciclo che il maestro ha realizzato dedicandolo appositamente alla pittura di Soutine e di Modigliani. La mostra, che sarà presentata da Giammarco Puntelli, sarà visitabile fino al 10 maggio, da lunedì a sabato dalle 15 alle 18.30 (domenica chiuso). 
 
Immagini dall'esposizione di Berlino 
L'inaugurazione presentata da Giammarco Puntelli  
 
Inaugurazione delll'esposizione il 13 aprile 2019.  
Da  destra Il prof. Giammarco:Puntelli, curatore dell'esposizione, l'ambasciatore d'Italia a Berlino Luigi Mattiolo, la pittrice Emanuela de Franceschi, la consorte dell'Ambasciatore, Il Maestro Domenico Monteforte  
 
Emanuela de Franceschi illustra le sue opere esposte all'ambasciatore e alla sua consorte. 
 
Allestimento dell'esposizione